Rock Time venerdì 13 gennaio la seconda semifinale alla Rupe di Mezzolombardo
News

CLARRAAAASeconda semifinale, venerdì 13 gennaio, presso La Rupe di Mezzolombardo, alle 21.30, per la la nona edizione del contest musicale " Rock Time " rivolto alle band ed artisti solisti del Trentino Alto Adige. Sul palco nel corso della serata si alterneranno Whity Fu*K, Michele Cristoforetti & Kascade, Clara Can't Escape, Camel Toe e Darvaza. Ad organizzare "Rock Time 2016" è l'associazione Street Music di Rovereto con la collaborazione di Switchradio.it , portale web che permetterà ai gruppi di iscriversi direttamente on line e Percorsi Musicali di Trento. Il premio per i vincitori del concorso Rock Time 2016 si lega a Percorsi Musicali di Luca Valentini a Martignano di Trento: il primo classificato avrà diritto infatti alla registrazione di un videoclip professionale curato nella regia e produzione dallo stesso Valentini.

 

ROCK TIME 2016 GLI ARTISTI DI VENERDI 13 GENNAIO

CAMELTOE

Città: Folgaria ; Genere Musicale: Classic Rock

Componenti

Andrea Toller - voce;

Massimo Zorer - chitarra solista e voce, ampli Line6 con relativa pedaliera;

Giovanni Valle - chitarra ritmica e voce, ampli Marshall e pedaliera Line6

Nicola Port - basso, ampli Trace Elliot testata-cassa 400 watt;

Daniel Corradi - batteria e metronomo digitale.

Biografia: La band nasce nell'autunno 2010 con l'intento di proporre brani del Rock Classico in chiave rielaborata, per far conoscere alle nuove generazioni dei pezzi che hanno fatto la storia del rock. La band è formata inizialmente da Massimo Zorer Chitarra soliste e voce, Giovanni Valle Chitarra ritmica e voce, Daniel Corradi batteria e Nicola Port Basso. A partire dal 2014 si aggiunge poi Andrea Toller alla voce, portando nuova freschezza ed energia alla band.

Alcuni brani musicali: Rain (Cult) - Monnalisa (Graziani) - Ala Bianca (Nomadi) - La Collina (Nomadi) - Con il Nastro Rosa (Battisti) - Nessun Dolore (Battisti) - More Than a Feeling (Boston) - We're An American Band (Grand Funk Railroad) - Io Ci Sto (Rino Gaetano) - Whatever You Want (Status Quo) - Fool for Your Lovin' (White Snake).

DARVAZA

I Darvaza nascono nel febbraio del 2015. Il progetto mira a riproporre i suoni tipici della newwave, in chiave indie. Le band ispiratrici sono icone del genere come Joy Division, Cure, Chameleons, Smiths, Sound, Talking Heads, Litfiba e Sad Lovers and Giants, e più moderne come Interpol, Editors e Arcade Fire.

La band è composta da cinque persone: Luca (Van Bronqhorst) alla voce, chitarra acustica ed effetti, Alessandro (Kobra) al basso e seconda voce, Saverio (Save) alla chitarra, Ismaele (Isma) alla batteria e Claudio (Maestro) alla tastiera. Tra gli eventi a cui la band ha suonato, citiamo: Festa della Musica di Arco di giugno 2015 e giugno 2016, Facoltiadi del 2015, Oltrefestival a novembre 2015 e l'apertura del concerto della band torinese The Yellow Traffic Light, all'Angolo dei 33.

MICHELE CRITOFORETTI CON I KASKADE

Michele Cristoforetti si affaccia al mondo musicale nel 2005 quando inizia a suonare la chitarra nel garage di casa con un paio di amici per alimentare le serate in compagnia.

L'anno dopo inizia a prender lezioni di chitarra e contemporaneamente forma una prima formazione musicale con due chitarre, basso e batteria che propone Cover rock italiane tra le più svariate.

Nel 2008 la band prende il nome di "Kascade" e inizia a suonare per bar, feste e locali e di tutta la provincia. Successivamente la sua formazione cambia più volte diventando sempre più completa e professionale,sperimentando idee e generi che hanno contribuito a trovare un'identità chiara e definita.

Inizia così il percorso da solista di Michele Cristoforetti che mette i racconti di vita a comporre i suoi versi e le melodie, cercando nel frattempo dei compagni di Live seri e professionali, musicalmente vicini sua linead'onda.

Nel 2013 l'ultimo lavoro come band "hard rock" creano un repertorio grintoso e incendiario che dà loro ottimi giudizi dalla critica specialistica.

A questo punto Michele decide di rimettersi in gioco con i suoni e i contenuti dai quali era partito, ritenendoli quelli che gli appartengono di più.

Mettendosi al lavoro pensa quindi di proporre sue idee di qualche anno prima, producendo alcuni brani come solista, avvalendosi dei suoi "Kascade" per proporre "Live" i suoi brani, e le Cover del miglior cantautoratoitaliano che li distingue.

Il repertorio cover rock italiano spazia tra Ligabue, Vasco, Ruggeri, De Gregori, Bertoli, Barbarossa... La suaband attuale è composta da chitarra, basso, batteria, tastiera, voci, sax, flauto.

Brani per Rock Time : Quello che non ho - De Andrè

Metropolitana - Bertoli

Ce l'hai solo te - Barbarossa

Link Pagine Facebook:

Michele Cristoforetti https://www.facebook.com/michelecristoforettiofficial/?ref=ts&fref=ts

Kascade https://www.facebook.com/Kascade-960928933948214/timeline/

BIOGRAFIA WHITY FU*K

I Whity Fu*k! nascono nell'ottobre del 2013 da un'idea di David Altieri.

Ciascuno di noi proveniva dall'esperienza delle classiche cover-band – inteso come riprodurre live abbastanza fedelmente, un repertorio - ma sentivamo la necessità di esprimerci in maniera più creativa. Abbiamo quindi cominciato ad accarezzare l'idea di riarrangiare i pezzi rock e pop più noti o a noi più cari, stravolgendone la struttura e mettendoci la ns creatività per renderli originali e piacevoli.

A questo abbiamo aggiunto l'amore naturale che tutti e quattro proviamo per il funky e abbiamo quindi deciso di strutturare il nostro repertorio su due filoni: uno chill-out e creativo, adatto per gli aperitivi o come musica di sottofondo per occasioni particolari o locali di atmosfera e uno più ballabile, improntato sul funky e la disco music. E abbiamo visto che nei locali, questo è stato molto apprezzato.

La band è composta da David Alteri, chitarra; Mirko Frego, batteria; Renzo Andreatta, basso; Alessandra Pasotto, voce. Il nostro repertorio può essere suonato sia in elettrico che in acustico e questo ci ha dato la possibilità di trovare soluzioni per i diversi locali. In questi quasi 3 anni di attività abbiamo fatto diverse esperienze uniche e gratificanti.

A dicembre del 2015 abbiamo accompagnato in acustico, la presentazione del libro di una giovane scrittrice trentina, Irene Cocco ed è stato un momento molto emozionante dovuto anche alla particolare location (la boutique della mia amica Marianna). Abbiamo partecipato un paio di volte alla trasmissione "Cuarta Classe" di Radio Tandem, trasmissione giocosa che ha il merito di far conoscere al pubblico le band locali, permettendo loro di suonare live in radio.

Nel 2015, abbiamo partecipato al concorso "Stasera mi butto" organizzato dall'UDAE di Egna, riscontrando il plauso del pubblico e dei tecnici.

Abbiamo partecipato all'iniziativa dell'associazione di educazione artistica "Musica Blu", dal titolto "Indovina chi suona a cena?", dalla quale è scaturita la realizzazione di un CD che raccoglie la registrazione di un pezzo per ogni band partecipante. Noi saremo presenti in questo release con il nostro arrangiamento in versione acustica gipsy/funk dello standard jazz "Summertime".

Al momento siamo in attesa di essere convocati per la semifinale del concorso internazionale "TourMusicFest", dove presenteremo la nostra versione di "Personal Jesus" dei Depeche Mode.

Gli artisti a cui ci ispiriamo: Stevie Wonder, Bruno Mars, Gare du Nord, Karen Souza, Kool and the Gang, K.C. and the Sunshine Band, Prince e molti altri ancora...

CLARA CAN'T ESCAPE

Alternative Rock, Crossover Rock, Nouvelle Rock

Membri

Voce: Francesca Lucchi

Chitarra: Stefano Graiff

Chitarra: Michele Pilloni

Basso: Andrea Casna

Batteria: Manuel Facchinelli

Città natale

Trento

Informazioni

Un vulcano di energia e una vitalità coinvolgente! Questo dice chi va ad ascoltare il rock dei Clara. Difficile classificarli oltre, sentirli per credere!Francesca, Stefano e Manuel (ex Solver, band vincitrice del concorso Rock Targato Italia - Trentino A.A. 2012) si ritrovano improvvisamente il gruppo smembrato. L'idea di sfaldarsi non esiste proprio, quindi prima contattano Michele alla seconda chitarra (ex dagli affermati Absinth Effect), poi recuperano Andrea al basso (anche lui alle spalle svariati successi musicali come Rock Targato Italia, Arezzo Wave, e varie esperienze fuori provincia), anche lui orfano di band. Ci si conosceva da tempo, ma di suonare insieme non si era mai riusciti...

I cinque si chiudono in saletta e il feeling scatta come se nulla fosse! In un attimo riarrangiano alcuni vecchi pezzi e in brevissimo tempo ne sfornano di nuovi. Ciò che ne esce sono brani carichi, energici, a tratti grunge, per altri pop, per altri ancora funk, con un suono che rimane ancorato all'alternative rock con qualche graffio metal, ma tutti con quel groove che ti fa muovere la testa al tempo della musica. Dopo poche prove, il gruppo irrompe nei pub di Trento e provincia e il riscontro è altamente positivo. Si dice che i Clara dal vivo sprigionino un'energia e una vitalità coinvolgente! Il pubblico si ferma, ascolta e osserva lo show: ad emergere è il cantato delicato di Francesca nelle strofe, ma che cede il passo a una voce potente, acuta e pungente negli stacchi più elevati. Basso e batteria la sostengono il tutto e al contempo segnano il ritmo serrato e veloce della chitarra che li rincorre. In tutto questo, quello che è sicuro è che è difficile dare loro una classificazione netta e distinta, sia per la varietà dei brani, sia per le differenti sfumature all'interno delle canzoni, sia perché ogni componente del gruppo mette le proprie influenze musicali sul piatto... Ascoltare per credere.Tra le esperienze da annoverare sono le due semifinali regionali consecutive del concorso Arezzo Wave Band, la partecipazione ai Martedì della band come titolari del main stage, la festa della musica di Arco sul palco dedicato alle band maggiormente promettenti in scena (es. Holly Riva & the Soul Rockets) dell'associazione sonà. Quest'anno hanno registrato, insieme a Ivan Benvenuti, il loro primo EP.

smaller text tool iconmedium text tool iconlarger text tool icon
 

Condividi l'articolo

Dite la vostra

Si sta per chiudere un 2016 davvero ricco di uscite discografiche per la scena musicale trentina. Vi chiediamo qui cosa pensate sulla qualità delle produzioni