Suoni Universitari: martedì 8 novembre il primo live a Sanbàpolis con cinque band
News

MARSSi aprono martedì 8 novembre, alle 20.30, al Teatro Sanbàpolis di Trento le selezioni live della dodicesima edizione del concorso Suoni Universitari organizzato dall' Opera Universitaria di Trento in collaborazione con il Servizio Cultura, Turismo e Politiche giovanili del Comune di Trento, il Centro Musica e il Centro Servizi Culturali S. Chiara. Sul palco, in gara ci saranno cinque band come BEAVERS FROM MARS, DUO FANAMBER , LOTTA AL PENDOLO, PERCORSI DI-VERSI e MAUDE. Ospiti de lla prima serata live di Suoni Universitari saranno invece i REBEL ROOTZ con la loro Acoustic Session,

Ricordiamo che Suoni Universitari è un contest destinato a selezionare un gruppo musicale o un musicista solista che si esibirà in apertura del concerto di Università Autunno 2016 al Teatro Sanbàpolis di Trento nel mese di dicembre 2016 e in un concerto fuori Provincia nella primavera 2017 e avrà a disposizione un totale di 16 ore nella sala registrazione del Centro Musica di Trento.

Tutti i finalisti potranno beneficiare di uno "starter kit" che comprende laboratori, lavoro in sala prove con un musicista/produttore professionista. I finalisti, ad esclusione del vincitore, suoneranno in occasione di eventi musicali nel corso del 2017.

Fra le novità di questa edizione di Suoni Universitari anche il coinvolgimento, grazie alla collaborazione con Sanbaradio, di alcune delle più belle realtà della scena musicale trentina con una serie di band che chiuderanno le quattro serate di selezione. Dopo i Rebel Rootz, martedì 15 toccherà infatti a Giove.Nale, martedì 22 ai Joy Holler e il 29 novembre ai Curly Frog & The Blues Bringers.

BEAVERS FROM MARS

Band alternative rock con influenze blues formatasi a Trento nel 2014. Il gruppo ha due singoli su YouTube e un prossimo in uscita. Nella loro line up attuale troviamo Federico Jacobitti, Giacomo Turra, Francesco Weber, Daniel Kasal e Giacomo Meroni.

DUO FANAMBER

Il duo Fanamber nasce tra i banchi di scuola del liceo Dal Piaz di Feltre. All'inizio il divertimento principale è riprodurre le canzoni dei grandi autori italiani e stranieri. Poi, cominciamo a sentire il bisogno di scrivere qualcosa di nostro. Così, con naturalezza, nascono pian piano embrioni di canzoni. Musicalmente i nostri percorsi individuali sono molto diversi. Nicola arriva dalla musica classica. Dopo aver studiato per anni chitarra classica si avvicina a quella moderna cercando di

mescolarla con la sensibilità acquisita. Lorenzo, invece, è autentica espressione di autodidattica, sia strumentale che canora. All'università di Trento, rispettivamente Economia e Giurisprudenza, il legame artistico si è rinsaldato ancor di più.

LOTTA AL PENDOLO

I Lotta al Pendolo nascono nella primavera del 2015 a seguito della ricerca da parte di Patrick Pivotto e Matteo Pellegrini di una cantante e un batterista che possano completare il loro gruppo in formazione. Con Laura Composte e Pietro Golin gli elementi sono al completo e, dopo un'estate di prove, a settembre del 2015 i Lotta al Pendolo debuttano col loro primo Live, suonando quasi esclusivamente cover. Nello stesso periodo viene scritta "Why

(old river song )", primo pezzo originale, e il gruppo comincia a impegnarsi nella produzione di musica propria. Nel 2016 continua

a suonare in serate live presso locali e associazioni, aggiungendo di volta in volta alla scaletta sia cover che pezzi originali.

Il nome del gruppo vuole essere un riferimento al pendolo di Schopenauer, ("la vita è un pendolo, che oscilla tra n

oia e dolore") dal quale si può temporaneamente fuggire grazie all'arte, in particolare grazie alla musica.

PERCORDI DI - VERSI

La band nasce nel Gennaio 2014 come proseguo del cammino intrapreso dal gruppo "The Wyverns" quando i membri decidono di cimentarsi in una sonorità pop-rock sperimentale, con musicalità tipiche del rock internazionale, strutture progressive e testi in italiano. Suonando assieme dal 2008, si sono sempre distinti per la presenza di un violinista, elemento fondamentale per definire le sonorità del gruppo. Si esibiscono sia in formazione elettrica che acustica.

La band ha all'attivo numerose esperienze live, un Ep dal titolo "Il Tramonto di una nuova notte" (il cui singolo è stato inserito nella playlist La Verona bene vol.3. dell'Emporio Malkovich), è testimonial

dell'associazione Admor (Associazione Donazione Midollo Osseo e Ricerca) e da anni si esibisce nel territorio veronese, comparendo più volte su Telearena e sul giornale L'Arena. Di particolare importanza è stata la composizione delle canzoni "L' Adese" e "Verona", trascrizioni musicali delle poesie "L' Adese" di Tolo DaRe e "Canzoneta" di Roberto Puliero. In internet è presente, ed attualmente attivo, un progetto video intitolato " #session " , dove la band ha interpretato numerose canzoni rivedendole, con il loro stile, in chiave acustica o elettrica. La session di maggior successo è stata "This is Halloween" di Danny Elfmann, pubblicato in occasione della festa di Halloween. Attualmente, sono impegnati nella produzione di nuovi brani grazie ad un contratto discografico stretto con un produttore noto nel panorama musicale italiano.

MAUDE

I Maude sono un gruppo formato da 4 componenti: Luca Scartezzini alla chitarra e voce, Giorgio Santolini chitarra e voce, Giulio Di Venosa al basso, Andrea Pedron alla batteria. Formati settembre 2015 con l'idea di comporre pezzi propri per ricercare nuovi suoni e affinare le capacità vocali spaziano dal rock, al punk, all'alternative influenzati dagli artisti indipendenti italiani ed internazionali. Inizialmente la formazione era diversa: Luca S. e Giorgio facevano parte dei Maude ed erano presenti un altro bassista e un altro batterista; il progetto con la vecchia formazione è esistito per circa 6 mesi poi il bassista e il batterista hanno dovuto lasciare

il gruppo. Da lì a breve i Maude trovano un bassista e hanno dovuto provare numerosi batteristi fino ad arrivare a quello attuale.

Nel giugno 2016 si classificano alla finale del CMA, ed aprono il concerto a Francesco Gabbani ( vincitore di San Remo giovani 2015/2016). In agosto 2016 il bassista deve lasciare il gruppo e al suo posto subentra Giulio, il bassista attuale.

smaller text tool iconmedium text tool iconlarger text tool icon
 

Condividi l'articolo

Dite la vostra

Si sta per chiudere un 2016 davvero ricco di uscite discografiche per la scena musicale trentina. Vi chiediamo qui cosa pensate sulla qualità delle produzioni