UploadSounds: sette band trentine fra i finalisti dell'edizione 2015-2016
News

BANKROBBERLa giuria ha annunciato i finalisti dell'edizione 2015/16 di UploadSounds, dodici le band selezionate in tutto l'Euregio, ma per conoscere i vincitori è necessario attendere le finali del 3 e 4 giugno al KiMM di Merano che vedranno ospiti Graham Candy e Talco per due appuntamenti a tutto sound che chiuderanno un'edizione da record per la piattaforma musicale euroregionale. Nella rosa dei finalisti ben sette nomi trentini: L'attesa di Persefone, Noireve, Ellis, Light Wales, Eravamo Sunday Drivers, The Bankrobber ed Exercoma; tra le fila degli altoatesini si inseriscono Waira, The Homeless Band e Perin & Barbarossa; due gli artisti tirolesi The informal Thief e Molly.

Si è chiuso il 14 maggio l'Upload On Tour, il programma unificato di concerti in tutta l'area dell'Euregio, promosso da UploadSounds, che quest'anno ha riscosso un successo senza precedenti: 15 date che hanno registrato complessivamente oltre 4.000 presenze di pubblico, ulteriore conferma dell'apprezzamento della formula 'live'. 15 le band headliner che si sono esibite e 45 i gruppi targati UploadSounds che si sono alternati sui palcoscenici di Trentino, Alto Adige e Tirolo.

Concluso il tour gli organizzatori sono al lavoro per chiudere in bellezza con le serate del 3 e 4 giugno a Merano che decreteranno i vincitori dell'edizione 2015/16.

Non si è fatta attendere la giuria di UploadSounds che non appena chiuse le iscrizioni lo scorso 30 aprile si è subito messa all'opera per ascoltare, selezionare e valutare i brani proposti dalle giovani band iscritte all'edizione 2015/16 provenienti da ogni angolo delle tre province dell'Euregio: Trentino, Alto Adige e Tirolo. È stato un compito delicato e accuratissimo considerato il centinaio di candidature, e la qualità delle proposte pervenute per il team di giurati, professionisti della scena musicale internazionale, presieduto da Claudio Astronio e composto da Emma Milzani, David Hebenstreit, Cristoph Storbeck, Paolo Ceresoli, Kata Fohl e i vincitori della passata edizione di UploadSounds: The Wise, Jo Stöckholzer e The Lads.

 

Tuttavia per stringere il cerchio e scoprire i tre vincitori, uno per provincia, bisognerà aspettare le finali di UploadSounds venerdì 3 e sabato 4 giugno. Le tappe conclusive del contest saranno ospitate dal KiMM di Merano per due appuntamenti a tutto sound con esibizioni live, premiazioni e band ospiti.

Venerdì 3 giugno dalle 14 alle 20 la prima giornata è a ingresso libero e gratuito, con le audizioni delle 12 band finaliste, a seguire proclamazione dei vincitori ed esibizione del cantante e compositore neozelandese Graham Candy, headliner dell'evento.

Sabato 4 giugno dalle 20.30 il palco è tutto per le tre band vincitrici e per il gruppo ospite della serata: Talco. La band originaria di Marghera e attiva dal 2004, ha pubblicato nel 2015 il suo quinto albun "Silent Town" per l'etichetta discografica indipendente Kasba Music con sede a Barcellona. Definita ai suoi esordi come "qualcosa d'inaspettato sulla scena punk italiana" si è fatta conoscere in Italia e all'esterno grazie ai numerosi tour che hanno registrato il tutto esaurito in molte nazioni e ora si appresta a salire sul palcoscenico di UploadSounds per salutare l'edizione 2015/16.

L'ingresso per la serata di sabato 4 giugno è a pagamento, i biglietti possono essere già acquistati in prevendita al costo di 10 euro oppure presso la biglietteria la sera stessa al costo di 15 euro.

I biglietti sono disponibili online sui siti www.poisonforsouls.com / www.bookingshow.it, oppure nei punti vendita Highscore Tattoo Bolzano, Disco New Bolzano e Kimm Merano.

Sostenitori delle finali il Comune di Merano e l'Azienda di Soggiorno di Merano, partner speciali Poison for Soul e Rock The Lahn Festival.

Ulteriori informazioni:

www.uploadsounds.eu - Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

http://www.facebook.com/uploadsoundshttps://twitter.com/UploadSounds

smaller text tool iconmedium text tool iconlarger text tool icon
 

Condividi l'articolo