Arezzo Wave 2016: venerdì 1 aprile quinto live alla Rupe di Mezzolombardo con 5 band
News

DYSTOPIA

Officinebriganti, Mondo Frowno, Re 7 Minore, Confettura e Dystopia sono le cinque band protagoniste del quinto appuntamento con le selezioni live del concorso "Arezzo Wave Band 2016" in programma venerdì 1 aprile alla Rupe di Mezzolombardo. (inizio ore 21.30, ingresso libero). Ad ospitare le selezioni per quanto riguarda il Trentino Alto Adige sarà il locale La Rupe di Mezzolombardo da marzo a maggio mentre a supportare a livello regionale il concorso oltre a Street Music ci sarà anche Percorsi Musicali di Trento.

 

MONDO FROWNO

I Mondo Frowno sono un gruppo di Trento formato a gennaio 2015.

Cominciano già a marzo con l'attività live, dopo aver registrato la prima canzone "I'll be the Rain". Ad agosto 2015 registrano il primo Ep "MNDFRWN", composto da quattro pezzi di stampo rock.

Il gruppo è composto da Alessando Coppola (Chitarra-voce), Stefano Negri (Basso) e Mauro Cont (Batteria).

CONFETTURA

Nel tempo in metamorfosi, qualcosa, comunque, accade....CONFETTURA

Ed è DISTRUZIONE! Un solo colpo inferto duramente con tutta la forza di una belva che attacca per uccidere, non per ferire! Il virus è tornato e questa volta ha ucciso! La violenza scatenata sul palco è stata decisiva! Il ritorno è stato grandioso, le aspettative superate e musica ha penetrato le barriere del cervello umano! Ha ora inizio il viaggio verso l'infinito e non si concluderà fino al raggiungimento del limite eterno del nostro essere... "L'alternative rock soul" si è evoluta inglobando la potenza metal, dando luogo a sonorità hard rock di nuova generazione.

I Confettura sono Carlo Rivis, chitarra, Daniele Ferrante, batteria, Roberto Longo, basso e Paolo Carrera voce.

BIOGRAFIA - DYSTOPIA

I Dystopia nascono con il nome Soundproof alla fine del 2012 dall'unione di cinque compagni di liceo che scoprono di condividere la passione per la musica: Pietro Faustini (voce e consolle), Luca Benedetti (batteria), Edoardo Battiti (basso), Tommaso Ropelato (chitarra), Matteo Torregiani (chitarra).

Compongono e suonano brani originali e cover in stile crossover rap metal e dopo aver vinto delle ore di registrazione a un contest, hanno registrato i loro primi brani inediti: "Timor Hospitii", "Filtri", "Master of Papa", "Animale".

Si ispirano a gruppi come Rage Against The Machine, Limp Bitzkit, Cypress Hill, Korn,...Ora hanno in mente di registrare l'album entro estate 2016.

OFFICINABIRGANTI

Officinabriganti One Man Band, presenta un repertorio di brani originali cantati in italiano d ispirazione blues rock e punk riproposti con la formula chitarra acustica e slide ululante, voce ruggente e sprezzante, gran batticassa e charleston a martello, suonati da lui contemporaneamente. L'uso coordinato di questi strumenti lo porta a cercare nuove forme espressive, creando un sound dal sapore caldo ma acido e grintoso allo stesso tempo; il tutto condito da testi all'insegna del sollazzo e del cazzeggio più puro e trascendentale, con lievi accenni d'impegno!

L'idea in se nasce nell'estate 2009, ed è stato presentato all'edizione di "Trasimeno Blues 2009" al nome di Viabriganti one man band, proponendo un repertorio di vari brani provenienti dal Country Blues primordiale del Delta, stravolgendone i vecchi e consolidati pattern ritmici, per creare nuovi e più personali grooves. Da allora il progetto ha continuato suscitare interesse di pubblico. Oltre a locali cittadini e non, l'Officina" vanta pure esibizioni in strada, atmosfera pertanto congeniale;ed ha aperto concerti per gruppi quali 'Tre Allegri Ragazzi Morti','Figli di Madre Ignota' e 'MAU MAU' e 'Modena City Ramblers' Un progetto tale per essere impiegato in varie locations e situazioni.

RE 7 MINORE

I Re7minore si formano nel 2013 da un'idea di Giuliano Bottura e Luca Coser,

entrambi voce e chitarra e coautori dei testi. Il gruppo, attualmente composto

da Giuliano Bottura (voce), Roberto Marrangio (basso), Luca Valentini

(batteria), Stefano Mosna (chitarra) e Marco Latino (chitarra) è orientato al

genere cantautorale, attingendo tuttavia anche da altri diversi generi musicali.

Il risultato è un'esplosione di energia e di raffinatezza, di emozioni e di

passione che saprà coinvolgere il pubblico e farlo ballare e divertire

smaller text tool iconmedium text tool iconlarger text tool icon
 

Condividi l'articolo

Dite la vostra

Si sta per chiudere un 2016 davvero ricco di uscite discografiche per la scena musicale trentina. Vi chiediamo qui cosa pensate sulla qualità delle produzioni