Arezzo Wave 2016: venerdì 18 marzo terza sfida alla Rupe di Mezzolombardo
News

OPERADIAMANDA

Malaga Flo, L'Opera di Amanda, Fucsia e Skarn sono le quattro band protagoniste del terzo appuntamento con le selezioni live del concorso "Arezzo Wave Band 2016" in programma venerdì 18 alla Rupe di Mezzolombardo. (inizio ore 21.30, ingresso libero).Ad ospitare le selezioni per quanto riguarda il Trentino Alto Adige sarà il locale La Rupe di Mezzolombardo dalla fine di febbraio al 3 maggio mentre a supportare a livello regionale il concorso oltre a Street Music ci sarà anche Percorsi Musicali di Trento.

MALAGAFLO

I Malaga Flo sono nati nel 2011 e sono Marco Zuccatti, Enrico Benedetti, Davide Visintainer e Tommaso Santini. Oltre alla collaborazione con la cantante Aura Zanghellini, sono soliti esibirsi anche con alla voce Filippo Camin e Chiara Chistè. Nel 2012 vincono il primo premio della seconda edizione dello Young Tribute Festival di Calavino, con un primo inedito dal titolo "L'Amaro". Nello stesso anno registrano presso il Gulliver Studio di Pergine, insieme al tecnico del suono Alessandro Battisti, le demo dei primi due inediti: "L'amaro" e "Carta bianca".Nel 2013, lavorando sempre con Alesandro Battisti, registrano una propria versione del brano di George Shearing, "Lullaby of birdland".

In settembre 2014 realizzano il concerto "The Malaga Experience", con tre cantanti sul palco e una formazione allargata con fiati e percussioni.Nel 2015, con il nuovo singolo "Orologio", si classificano nelle fasi finali di UploadSounds e Centro Musica Awards esibendosi sul palco delle feste vigiliane a Trento e aggiudicandosi il premio speciale "Note Studentesche". Dall'estate 2015 si esibiscono anche con la nota cantante e violoncellista trentina Adele Pardi.A dicembre 2015 uscirà il loro primo album, dal titolo "Quando passate a prendermi?" realizzato con il tecnico del suono Marco Ober.

Artisti che ci piacciono: Snarky Puppy, Esperanza Spalding, Casiopea, Thelonious Monk, Pat Metheny, Oscar Peterson, Mike Stern, Elio e le storie tese, Richard Benson, Earth wind and fire, Wes Montgomery.

L'OPERA DI AMANDA

L'Opera di Amanda è un progetto nato nel 2010, attualmente composto da Simone Gottardi (voce e chitarra), Caterina de Giovanelli (basso) e Fabrizio Lettieri (batteria).

Nel corso dei primi due anni di attività, con Alessandro Petri alla batteria, il gruppo propone cover di artisti internazionali, e inizia a comporre i primi pezzi inediti.

A maggio 2012 il gruppo viene selezionato come vincitore del "Contest Tour Live", organizzato da CG di Aldeno, associazione Aguaz e Spazio Aperto Kaleidoscopio, partecipando a tre impostanti festival trentini: "Flatstock", "Albere Park" e "SotAlaZopa". In quest'ultimo L'Opera di Amanda si esibisce prima di Marta sui Tubi e Il Teatro degli Orrori.

A giugno il gruppo apre il concerto dei Formula 3, in occasione de "The 60th beat Generation". Sabato 22 giugno presenta "L'Opera di Amanda EP" al Molin de Portegnach, composto da cinque brani inediti.

Dopo numerosi concerti, ad ottobre 2014 Alessandro Petri decide di lasciare il gruppo per divergenze musicali. Al suo posto, Fabrizio Lettieri.

Attualmente l'Opera di Amanda ha pubblicato il secondo disco, "Chimere", presentato venerdì 29 maggio al Molin de Portegnach.

BIOGRAFIA - FUCSIA

I FUCSIA sono un duo formato da Simone Gottardi alla voce e alla chitarra e Paolo Brugnara alla batteria e ai campionamenti.

La band nasce a fine 2012 in Valle di Cembra (TN) ispirandosi a formazioni del calibro dei White Stripes o degli italiani Bud Spencer Blues Explosion, con l'obiettivo di proporre alla scena musicale trentina qualcosa di fresco e ricercato generato mediante l'appoggio di computer, sintetizzatori e campionamenti.

Nel corso dei primi mesi dell'anno 2013 i FUCSIA si dedicano alla stesura del primo album -"2 is better"- formato da quattro pezzi inediti e dalla rivisitazione di "Hurt"dei Nine inch Nails, un brano particolarmente legato al cantante Simone, oltre che scritto da una delle band che più influenzano lo stile electro-rock dei FUCSIA. "2 is better" viene presentato sabato 3 maggio 2013 al bar alpino di Grumes e permette alla band di giungere in finale al concorso "Arezzo Wave sezione Trentino-Alto Adige".

Attualmente i FUCSIA alternano concerti live e serate in sala prove destinate alla ricerca di melodie e sonorità innovative.

BIOGRAFIA SKARN

Il genere che ci propongono le "rocce metamorfiche" di Bolzano, insieme dal 2008 e con alcuni cambi di formazione lungo il percorso, s'inquadra perfettamente in quel metal old school figlio del filone NWOBHM anni 80, primi fra tutti Iron Maiden eBlack Sabbath. Gli Skarn, pur non proponendo nulla di nuovo, hanno una propria personalità, complice anche l'azzardata ma apprezzata scelta dei testi in italiano, che eleva dalla mediocrità la musica proposta. Una delle prime più grandi esperienze vissute dal gruppo è stata di sicuro il concerto in apertura al grande Blaze Bayley ,(ex cantante degli Iron Maiden) nel 2012 presso il Rocknroll club di Bz, che fa i complimenti alla band per la grinta e l' energia trasmessa dal palco al pubblico con i propri brani. Numerose sono le esibizioni in diverse città del nord Italia che hanno consentito nel tempo l'apprezzamento degli appassionati che popolano i live club e i locali rock. Queste sono le referenze dei bolzanini skarn, gruppo tosto che da qualche anno orientandosi con le stelle del firmamento di cui sopra, stanno tracciando una loro rotta personale nel genere facendosi notare nel panorama metallico regionale ed extraregionale. Nel giugno 2013 la rock band bolzanina approda al The Theatre club di Milano per la grande festa del rock organizzata da Milano rock festival in collaborazione con Mediaset Premium; SKY e Canale Italia. Saranno contattati dall'etichetta discografica "MTM Metamorfosi" di Carmen Villalba, attratta da due brani esibiti nella serata live di Milano, "Tempesta di sabbia" e "Veleno". La stessa successivamente lancerà il primo singolo (Tempesta di sabbia) in rotazione radiofonica e su tutti gli store digitali.

smaller text tool iconmedium text tool iconlarger text tool icon
 

Condividi l'articolo

Dite la vostra

Si sta per chiudere un 2016 davvero ricco di uscite discografiche per la scena musicale trentina. Vi chiediamo qui cosa pensate sulla qualità delle produzioni